SERVIZI – percorso benessere il programma2017-07-22T12:15:06+00:00

Settimana 1

Proteine

Il fabbisogno giornaliero di proteine è di circa il 10% del tuo apporto calorico totale. Le proteine aiutano a mantenere la massa muscolare magra ed ad aumentare il senso di sazietà. Buone fonti di proteine sono legumi, pesce, pollo, uova.

Settimana 2

Acqua

L’acqua è il nostro costituente fondamentale: nell’organismo di un adulto è presente in una quantità pari al 60% del peso corporeo.
L’acqua coadiuva la digestione, l’assorbimento dei nutrienti e l’eliminazione delle tossine aiutando l’organismo a mantenere il giusto equilibrio idrico.
Cerca di bere almeno 2 litri di acqua al giorno – in caso di esercizio fisico aumenta l’apporto per reintegrare l’acqua persa.

Settimana 3

Metabolismo

Circa il 70% delle calorie che bruciamo ogni giorno servono all’organismo per funzionare correttamente.
Maggiore è la massa muscolare maggiore è la velocità del metabolismo  e le calorie che vengono bruciate.
Un adeguato apporto proteico aiuta a mantenere la massa muscolare. Prova a mangiare cibi che contengono carboidrati complessi come verdura, riso, farina d’avena o integrale, piselli.

Settimana 4

Carboidrati

I carboidrati forniscono circa 4 calorie per gr; i grassi circa 9 calorie per gr. Forniscono energia sotto forma di glucosio

Settimana 5

Etichette

Le informazioni nutrizionali presenti sulle etichette dei cibi sono un importante strumento per capirne la bontà o meno.
Aiutano a conoscere l’apporto nutrizionale di ogni singolo prodotto che consumi. Sfrutta questo strumento per fare scelte nutrizionali consapevoli per te e la tua famiglia

Settimana 6

Digestione

Le Fibre sono essenziali per il benessere dell’apparato digerente; la maggior parte delle persone assume soltanto il 50% dell’apporto giornaliero raccomandato.
Migliorare il benessere dell’apparato digerente aiuta anche a controllare il peso. Cerca di mangiare da 5 a 7 porzioni di frutta e verdura al giorno

Settimana 7

Mangiare fuori

In media, almeno 1 dei 7 pasti della settimana è consumato fuori casa.
Cerca di scegliere i cibi più salutari del menu.
Fai il pieno di frutta e verdura, tieniti alla larga da grassi e cibi fritti – mangia lentamente

Settimana 8

Fibre

Ricerche indicano che l’80% degli individui non raggiunge l’apporto giornaliero raccomandato di fibre di almeno 24gr.
Una dieta ricca di fibre aiuta l’apparato digerente a modulare il transito del cibo nell’organismo e agevola l’eliminazione di scorie e tossine.
Ottime fonti di fibre sono frutta, verdura, riso integrale e pasta, pane integrale e crusca

Settimana 9

Zuccheri

Cerchi di evitare bevande gassate e snack poco sani ?
Alimenti che contengono 15g di zucchero per ogni 100g hanno un elevato apporto di zuccheri.
Tutti gli zuccheri raggiungono le cellule attraverso il sangue sotto forma di glucosio, fonte energetica di base dell’organismo.
Prova a mangiare cibi con zuccheri naturali; frullati di frutta fresca, verdure e cereali integrali

Settimana 10

Esercizio

Aumentare la frequenza cardiaca. La mancanza di esercizio rappresenta un fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari sia negli uomini che nelle donne.
L’attività fisica aiuta a controllare il peso ed aiuta anche il benessere psichico.
Si raccomanda attività cardio per 15 – 30 minuti cinque volte a settimana

Settimana 11

Sistema Cardiovascolare

Prenditi cura del tuo cuore.
Le malattie cardiovascolari sono tra le principali cause di decesso.
Mantenere un sistema cardiovascolare forte e in salute è una componente chiave per una maggiore qualità della vita.
Per questo si raccomanda di: mangiare un apporto adeguato di acidi grassi Omega 3, frutta e verdure, dormire 8 ore al giorno e bere almeno 1.5 litri di acqua.

Settimana 12

Mantenersi Attivi

La motivazione è l’elemento chiave per mantenere uno stile di vita sano.
Adottando uno stile di vita sano si riducono le possibilità di sviluppare malesseri e malattie.
Bere acqua, fare esercizio fisico regolarmente e seguire un’alimentazione varia ed equilibrata per fornire all’organismo i nutrienti di cui ha bisogno