Ieri ho letto questo messaggio, non è importante né l’autore né il destinatario, ma il suo contenuto.

“Grazie per avermi insegnato l’importanza di esserci a tutti gli eventi, quanto costi esserci, ma quanto costa non esserci. Porto a casa un sacco di emozioni e la conferma che si può vivere da spettatori oppure da protagonisti. Tuttavia può esserci una 3° scelta, Esserne il regista, Si può fare!”

In questo messaggio ho raccolto tutto il significato di chi crede e chi non, nelle opportunità. Appena l’ho letto la mia mente ha immaginato milioni di persone con il proprio megafono, il loro ciack, sedute sulla propria sedia da regista, pronti a dirigere il film della loro vita, ma aimè molti di loro non hanno impostato una data di fine lavoro, ma solo la modalità “vediamo che succede”.

Girare il proprio film ha enormi vantaggi, è possibile fare innumerevoli prove, fermare le riprese, decidere di cambiare sceneggiatura e/o trama, prendersi una pausa e re iniziare in un secondo tempo con un altro film, cambiare gli strumenti e gli attrezzi necessari, prendere spunto da altri grandi registi di vita così da riuscire a girare il proprio film di successo.

Ma grandi svantaggi, non avendo scadenze, ci alziamo dalla nostra sedia da registra e gironzoliamo curiosi cercando spunti da altri “registi” che non hanno mai terminato alcun film di successo e in alcuni casi non ne hanno mai iniziato uno.
Prendiamo interminabili pause di riflessione sperando in una qualche idea che arrivi da chissà dove. Cambiamo continuamente la sceneggiature alla prima difficoltà di realizzazione di quella scelta.
Raccontiamo tutte le trame passate e tutti i film che abbiamo iniziato e mai terminato, oppure sono finiti male, e raccontiamo ad altri che … ognuno conosce il suo perché.
Inventiamo ogni scusa possibile sul perché ancora non abbiamo scritto il nostro ULTIMO film.
Ci raccontiamo ogni scusa per non doverci raccontare la verità!

Ma il successo del nostro film, non dipende solo dal fatto di essere un buon regista, noi siamo anche l’attore e lo spettatore e senza la sinergia di tutte le parti in gioco il risultato sarà mediocre o nullo.

Tu devi essere lo spettatore più attivo e soddisfatto, il miglior attore mai visto prima e il regista più semplice e comprensibile del mondo. Devi ricevere la nomination all’Oscar per il miglior attore protagonista e per la migliore regia. In alternativa puoi iniziare a dirigere tutte le sceneggaiture che ti vengono in mente, ma guardare sono l’inizio di molti film, senza terminarne alcuno, così non saprai mai come potrebbe finire. Avrai la possibilità di raccontare un sacco di inizi, e da spettatore potrai lamentarti di tutti i film scadenti che hai diretto, senza mai darti la colpa come regista per il pessimo attore che sei stato.

Dirigere questo film è una cosa semplice, implica una sola scelta dare il primo CIACK, e dal suo successo ne deriverà il tuo, oppure in caso contrario un altro fallimento ed un altro inizio da raccontare. Ma se non decidi di iniziare a metterlo in produzione allora … la risposta è scontata!

Una domanda spontanea che mi viene alla mente è la seguente:

“Vuoi iniziare a girare il tuo film di successo, essere il miglior attore possibile e vivere da spettatore entusiasta e felice per i successi raggiunti vivendo questo film?”

Io SI’ e TU?

Hai a disposizione centinaia di registi che hanno diretto film di incredibile successo dai quale basta semplicemente copiare, e questi li puoi trovare agli eventi che ti vengono messi a disposizione.

Hai a disposizione tutte le scuole e i corsi necessari per mostrarti ed insegnarti come diventare un buon regista e un bravo attore.

Hai a disposizione decine di strumenti così che tu possa scegliere anche il genere del tuo film.

Ma senza il tuo CIACK iniziale, tutto questo è inutile, e ad ogni buona occasione per esserci, troverai sempre un’ottima scusa per non esserci, e così il tuo film rimarrà per sempre solo nei tuoi sogni e non inizerà mai.

Perché vuoi fare solo da spettatore e continui a guardare i film diretti da altri, invece di iniziare il TUO grande film di successo?

By |2017-07-22T12:15:08+00:00giugno 23rd, 2015|Generale, Lavoro|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment